Salta al Contenuto della Pagina
Testo: Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 30% |    Contrasto: Visualizza la pagina ad alto contrasto |
Ricerca Avanzata | Oggi “ il 16 Ottobre 2019
Ricerca nel Sito



Sei in: Home >>  “ Turismo “ Itinerari “ Roncade e le sue cantine “ Itinerario 2
Valuta questa pagina    Buona Sufficiente Incompleta

Itinerario 2

Itinerario n. 2 - Roncade - Biancade - Vallio - Roncade
Partenza: Chiesa parrocchiale di Roncade 
lunghezza: Km 10 circa.

interno parrocchia roncadeLa partenza di questo itinerario è davanti alla chiesa parrocchiale di Roncade, dedicata ad Ognissanti. La Chiesa, costruita nel 1559, rappresenta con i suoi dipinti e i suoi altari una delle massime espressioni del periodo Rococò: al suo interno sono presenti magnifici affreschi degli anni 1749-51 di Francesco Zugno, allievo e collaboratore di Giovan Battista Tiepolo. 
Uscendo dalla chiesa, a sinistra, imbocchiamo via Pantiera percorrendola per circa 2 km attraverso la lussureggiante campagna roncadese, fino all’incrocio con via Colonne, dove giriamo a sinistra.  
A circa 2 km sulla destra una distesa di vigneti annunciano la presenza dell’azienda vitivinicola S. Antonio, rinomata per la produzione  di Cabernet (tel. 0422-840694). Al termine di via Colonne attraversiamo il sottopasso avviandoci in via IV Novembre; dopo pochi metri giriamo a destra per via San Nicolò.
Percorriamo interamente la via ed entriamo in via Carboncine.via carboncine

Questa strada si snoda sull’argine del fiume Vallio e, attraversando la campagna roncadese ricca di accesi colori stagionali, apre scenari di incommensurabile e rara  bellezza. 

Dopo circa 3,00 Km di percorrenza troviamo sulla destra la maestosa Tenuta San Tomè (tel. 0422-848189) che oltre ad essere un’azienda vitivinicola, si propone al visitatore anche come B&B. 

Rientriamo in via Carboncine e la percorriamo fino alla rotatoria nel centro di Biancade, dove proseguiamo in via D’Annunzio. Anche la parrocchiale di Biancade merita di essere visitata. La Chiesa, sulle rive del fiume Musestre, fu costruita nella sua forma attuale nel 1492 e nel 1903 fu ristrutturata ed alzata di quasi 3 metri.

paris bordoneDedicata a S. Giovanni Battista racchiude sull’altare maggiore un importante dipinto di Paris Bordone, “La Sacra Conversazione” risalente al 1531.
 Per gli amanti dell’architettura, un altro gioiellino religioso sorge a Biancade: è la chiesa altomedievale di Santa Maria di Castello.
L’edificio, dedicato a San Valentino, sorge nell’area in cui le evidenze archeologiche testimoniano la presenza di un antico castello di epoca romana o addirittura antecedente.
Potrete raggiungere la chiesetta proseguendo su via Carboncine fino all’incrocio delimitato dal capitello dedicato a S. Antonio e imboccando sulla destra l’omonima via; dopo circa 200 metri troverete sulla destra via Castello e percorrendola fino alla prima curva sarete rapiti dal fascino misterioso dell’antica struttura religiosa. 
Tornati verso il centro di Biancade, prima della chiesa parrocchiale, imbocchiamo sulla destra via Galli, poi via Montiron e, per finire, via Pistor e tornare  al castello Ciani Bassetti di Roncade.  



Ultima modifica: Mercoled, 1 Agosto 2012 - ore 16:43


utenti on-line: 1 | pagine visitate: 0